Dispositivi antiabbandono per seggiolini auto

Dispositivi antiabbandono per seggiolini auto, da oggi scatta l’obbligo Lascia un commento

Entra in vigore oggi, 7 novembre, l’obbligo di montare sulle auto i sistemi d’allarme per i seggiolini, comunemente detti dispositivi antiabbandono.

Secondo l’articolo 172 del nuovo codice della strada in materia, pubblicato il 23 ottobre ed in vigore dopo 15 oggi – ovvero oggi – i dispositivi antiabbandono dovranno attivarsi automaticamente ed avvisare il conducente, con un allarme visivo e acustico, visivo o aptico, della presenza del bambino all’interno del veicolo.

L’allarme dovrà essere percepibile sia all’interno che all’esterno del mezzo e i sistemi potranno anche avere in dotazione un sistema di comunicazione automatiche per l’invio di messaggi o chiamate.

I dispositivi potranno essere integrati nel seggiolini, quindi già disponibili al momento dell’acquisto oppure nell’auto, compresi nell’allestimento o come optional oppure potranno essere dispositivi indipendenti sia da seggiolini che dal veicolo.

Chi trasporta bambini fino a quattro anni e non si doterà di questi dispositivi potrà incorrere in una sanzione amministrativa che varia da 81 a 326 euro e la decurtazione di 5 punti sulla patente e la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi, se viene colto a commettere la stessa infrazione più di una volta nel giro di due anni.

Cosa succede In caso di multa?

Qualora dovesse essere elevata una contravvenzione per il mancato adeguamento, bisogna ricordare che la circolare ministeriale non è vincolante davanti ad un giudice. Quindi si potrebbe ricorrere al giudice di pace sostenendo che la norma ha avuto una formulazione inapplicabile in tempi così brevi.

Come ovviare?

Resta comunque fondamentale precipitarsi ad acquistare un dispositivo o un seggiolino con l’allarme antiabbandono integrato.

E’ importante chiedere sempre e farsi rilasciare dai venditori una dichiarazione di conformità, una sorta di autocertificazione che garantisca che il seggiolino o il sistema d’allarme siano conformi al Decreto ministeriale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Prosegui, accettando l'utilizzo dei cookie in conformità con la nostra politica.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

Cookie tecnici per il corretto funzionamento del sito in tutte le sue parti.
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart
  • _iub_cs-83030449
  • redux_current_tab_get
  • redux_current_tab

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi